Sampdoria vs Milan 2-0 - 24/09/2017

Non basta mettere mano al portafoglio per scalare il calcio italiano ed europeo. Il Milan cinese, pronto a mettere a disposizione di Montella i campioni contesi da mezza serie A (su tutti il centrale difensivo della Nazionale, Leonardo Bonucci, il bomber ex viola Nikola Kalinic, la stella della Lazio Lucas Biglia) ed i giovani più promettenti (come Franck Kessie, preso dall'Atalanta), oltre al tribolato rinnovo del portiere Gigio Donnarumma, si ritrova ad annaspare dopo appena sei giornate di campionato.

Per carità, nulla di compromesso, viste le tante partite ancora da giocare. Però, dopo la fiammata di Crotone (dove la superiorità numerica ha consentito ai rossoneri di giocare in scioltezza), gli uomini di mister Montella hanno faticato più del previsto. Anche più di quanto sia lecito per una squadra che ha cambiato molto rispetto allo scorso anno e che quindi ha bisogno di tempo per crescere.

La prestazione imbarazzante dell'Olimpico contro la Lazio, la sofferta vittoria con l'Udinese (che è ben poca cosa, tanto che mister Del Neri è già in bilico), ed il nuovo tonfo contro la Sampdoria a Genova suonano come preoccupanti campanelli d'allarme, soprattutto per Montella.

La piazza (e la dirigenza) si aspettano, se non di lottare per lo scudetto, almeno di essere competitivi sin da questa stagione, visto quanto speso. Anche perché l'Inter di Spalletti, col freno a mano tirato in campagna acquisti, pur non brillando, continua a vincere.

Autore maxsbard
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube BFR 1. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!