Salernitana, i momenti più belli (1990-2014)

3 giugno 1990 è una data che a Salerno la gente non dimenticherà mai! Per oltre un mese la città si tinse di granata per la storica promozione in serie B.
Dopo oltre 50 anni lo stadio Vestuti avrebbe dato spazio al principe degli stadi: lo stadio Arechi con i suoi 40.000 e passa posti a sedere era un fiore all'occhiello per i primi anni novanta per una società che dopo 24 anni si riaffacciava alla serie B.
E il 22 giugno 1994? La mitica finale vinta contro la Juve Stabia per 3 reti a 0 ? Come si può dimenticare quella giornata in cui la città era muta, e tutti urlarono per 3 volte, ad ogni realizzazione fatta dai granata (due di Tudisco e una di Breda).
Ma quella che io ricordo con maggiore enfasi è il 10 maggio 1998: Salernitana - Venezia 0-0, bastava un semplice pareggio alla Salernitana per approdare in serie A ... e pareggio fu.
Lo stadio era una bolgia, si parla di circa 5000 persone che scavalcarono, biglietti tutti esauriti già da svariati giorni, tutti in lacrime, anche per la concomitanza dell'alluvione di Sarno.
Il video continua con tantissimi goal realizzati in serie A da campioni come Di Vaio, Gattuso, Di Michele, Fresi, i fratelli Tedesco, Song, la Salernitana in quell'annata aveva uno squadrone, che purtroppo venne mal gestito e quindi dopo solo 1 anno retrocesse di nuovo in B.
La partita più emozionante di tutte fu quella vinta alla penultima giornata per 2 reti ad 1 contro il Vicenza con goal di Ighli Vannucchi in zona Cesarini.
Il video prosegue ancora con la vittoria in serie B sul Napoli, e poi ancora con un 1-1 sempre contro il Napoli ma che tutti ricordano per il goal realizzato al 94esimo da Lazzaro.
Dopo si passa alla serie B dei primi anni 2000, gli anni in cui c'era Zeman alla guida dei granata, e poi si passa agli anni d'oro di Di Napoli che da solo riuscì a riportare la Salernitana dalla C alla B, per l'ultima e storica promozione tra i cadetti.
Autore caosAdmin
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!