Sacchi racconta Donadoni - BFC

Sacchi ospite a Casteldebole racconta il Donadoni giocatore. Una persona per bene dice come prima cosa. Una persona educata ed intelligente. Un uomo che merita rispetto. Un buon giocatore ed un buon allenatore. Sacchi ha lavorato 10 anni con Donadoni. Donadoni un uomo che si è sempre impegnato e sacrificato. Una grande etica di gruppo.

Un giocatore ed un uomo che ha sempre avuto una gende voglia di collaborare col gruppo. Si intravedeva già nel giocatore un talento di futuro allenatore. Sacchi spesso viene a vedere il Bologna. Sacchi crede nel Bologna. Crede nella sua maturità e nel suo spirito. Sacchi spende anche altre parole a favore della città di Bologna.

Dice che i giocatori del Bologna dovrebbero essere fieri di giocare in una città così bella, una città a misura d'uomo, piacevole e con una gloriosa storia calcistica. Il Bologna comunque è una squadra in evoluzione e Sacchi crede nel lavoro di Donadoni. Forse il giusto allenatore nella giusta città. E' questo che conta, lavorare e continuare a crederci. L'intervista a Sacchi si conclude con una bella massima.

Il successo nella vita non è raggiungere grandi obiettivi, ma non avere rimpianti. Occorre quindi che il Bologna cerchi il tutto per tutto ogni istante. Donadoni del resto questo spirito lo insegna dal primo momento ai suoi giocatori.

Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Bologna Fc 1909. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!