Napoli - Real Madrid 1-3 "La fine di un sogno, ma a testa alta"

Le cose da dire al termine degli ottavi di finale di Champions League tra Napoli e Real, sono due. Illusione e Orgoglio. L'illusione perchè alla fine del primo tempo, ci trovavamo davanti per 1-0 con un gol di Mertens, trovato dopo una bellissima azione, e dopo aver colpito il palo, che agli spogliatoi, ci avrebbe portato per 2-0, con momentaneo vantaggio tra le due sfide.

Orgoglio, perchè anche se i ragazzi hanno perso con un aggregato di 6-2, (3-1 al Bernabeu e 1-3 al San Paolo) soprattutto nella gara di ritorno, ce l'hanno messa tutta, con anima, coraggio e "cazzimma" così chiamata dal Presidente Aurelio De Laurentiis, dominando contro una delle squadre più forti del mondo, contro i campioni in carica e con un calciatore che quest'anno ha vinto tutto. L'avversario era tostissimo, e questo si sapeva dal momento in cui è stato estratto il nome dall' urna, ma i ragazzi, e noi tifosi, ci abbiamo creduto.

In fin dei conti, non c'è sconfitta nel cuore di chi lotta, e mi viene da dire "GRAZIE RAGAZZI" per averci fatto provare delle emozioni che mai avevamo provato fino ad ora, e ora ho solo una cosa da dirvi; impegnatevi, e mettetecela tutta sia per il 2° posto che per il passaggio in finale di coppa Italia. Perchè ragazzi, soprattutto nel calcio, nulla è impossibile!

Autore ManuBest13
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Sickwolf. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Play
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!