Maradona racconta il suo secondo strepitoso goal contro l'Inghilterra

Pur essendo la personalità di Diego Armando Maradona controversa e non sempre compresa, non si può non riconoscergli il merito di aver avuto un talento straordinario come calciatore. Il suo rendimento è stato sempre continuo e ad alti livelli. I suoi goal sono stati uno più bello dell'altro. Ma quello che è passato alla storia come il goal del secolo e il più bello della storia del calcio mondiale è il suo secondo goal segnato contro l'Inghilterra nel mondiale del 1986. Maradona stesso, con qualche anno in più e molto appesantito, descrive questa sua rete memorabile. L'azione nasce al 54° minuto molto prima del centro campo con un unico protagonista, Diego Armando Maradona, contro mezza squadra inglese. Maradona, dopo un impreciso passaggio in avanti di un centrocampista inglese, riceve il pallone da Burruchaga e pur osservando l'avanzare di Valdano alla sua sinistra sente di potersi spingere in avanti da solo inserendo praticamente il turbo ai piedi. È irraggiungibile. Tutto da solo supera due, tre, quattro, cinque, sei giocatori inglesi più il portiere Shilton e insacca il pallone in porta, legittimando la vittoria dell'Argentina contro l'Inghilterra, in quanto la sua prima rete, anch'essa memorabile per altri motivi, era stato eseguita con una manata (la mano de Dios). Questo goal fa volare Maradona verso la leggenda ed è stato riconosciuto da fonti autorevoli e in modo unanime il più bel goal di tutti i tempi.
Autore gaetano1954
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!