La vera storia della punizione battuta al contrario

Il calcio è senza alcun dubbio lo sport più seguito ed amato di sempre. Le storie che girano attorno a questo sport, spesso superano le più assurde immaginazioni. Tra queste una negli ultimi anni ha scosso l'opinione pubblica visto che la verità è venuta a galla solo in un secondo momento.

L'anno è il 1974, la competizione il mondiale di calcio che si disputava nella Germania dell'ovest, la squadra fu il formidabile Zaire che aveva appena vinto la coppa d'Africa. Nessuno ricorda quella squadra o quei giocatori ma ce ne fu in particolare che fece qualcosa di inspiegabile calciando la punizione che gli era stata fischiata contro, quel giocatore si chiamava Mwepu.

Nessuno comprese il perché di quel buffo gesto del calciatore dello Zaire ed in molti lo derisero, altri spiegarono che l'influenza del calcio Belga, in cui esisteva una regola che permetteva quel gesto, se passavano tre secondi dopo il fischio dell'arbitro.

In realtà niente di tutto questo era lontanamente vicino alla realtà, all'epoca lo Zaire era una nazione sotto dittatura ed i calciatori erano influenzati dalle scelte del dittatore, in seguito Mwepu spiegò alla stampa che lui e i suoi compagni furono truffati da un dirigente della federazione che rubò i premi per la partecipazione al mondiale.

Sentendosi truffati, i calciatori si rifiutano di disputare le ultime due partite del girone ma furono costretti poiché minacciati, la prima la persero 9 a 0 facendo una bruttissima figura, il dittatore quindi minacciò i calciatori di morte se avessero perso l'ultima partita con un risultato finale che superasse il 3 a 0.

Il minuto era l'ottantacinquesimo lo Zaire era sotto 3 a 0 punizione al limite per il Brasile. Mwepu preso dalla paura e dalla tensione di dover subire un altro Goal, compie quel gesto che molto probabilmente salvò la sua vita e quella dei suoi compagni.

Autore pepp3nas
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietà del canale Youtube Papirus. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!