Il tributo del Camp Nou a Xavi

Dopo ben 17 anni trascorsi vestendo la maglia Blaugrana, il talento spagnolo Xavi Hernandez conclude ufficialmente il suo percorso con il club catalano.
Queste le sue ultime parole: "è stata una decisione molto difficile, mi è costato molto prenderla, ma credo sia il momento". Tuttavia assicura, questo non sarà un addio.
Nel breve futuro infatti, partirà alla volta del Qatar dove ha firmato un contratto con l'Al Sadd per due stagioni e poi, vorrebbe formarsi come allenatore per ritornare, un giorno, da coach sulla panchina di quello stesso stadio che oggi lo ha salutato con una cerimonia sontuosa, riservata soltanto ai Re.
Una carriera straordinaria quella di Xavi, lui che a 35 anni è il giocatore più titolato del Barcellona.
Il Barcellona dei marziani, che si è imposto per un decennio, insegnando al mondo un nuovo tipo di calcio, fatto di passaggi di prima e possesso palla ubriacante.
Xavi nasce nel vivaio catalano come Leo Messi e Pep Guardiola, ed è stato per 17 anni l'autentico "cervello" del Barcellona e della nazionale spagnola.
Il centrocampista ha conquistato con il club catalano ben 23 titoli: otto scudetti, tre Champions, sei supercoppe di Spagna, due Coppe del Re, due Supercoppe d'Europa e due Mondiali per Club. Con la nazionale spagnola ha vinto due Europei e un Mondiale. Nessuno ha fatto meglio di lui!
Anche le belle favole, prima o poi, giungono al termine e dopo questi lunghi anni pieni di successi, il commento è da fare è solo uno: "a presto campione".
Autore giovanniAdmin
Vota questo articolo
Avvia
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!