Campionato 1988/89: Berti e Serena lanciano l'Inter verso lo scudetto

L'Inter si avvicina sempre di più allo scudetto. La vittoria di misura su un buon Pescara consente alla squadra di Trapattoni di confermare il vantaggio di sette lunghezze sull'immediata inseguitrice, il Napoli, corsaro a Firenze.

La cronaca: il Pescara dà filo da torcere ai nerazzurri nei primi 15' di gara ma i nerazzurri escono dal guscio e aumentano la pressione. Il gol arriva al minuto numero 27: l'autore è Nicola Berti, abile a trasformare in rete una sponda aerea di Aldo Serena.

E' l'inizio della fine per il Pescara: il duetto tutto di prima che vede protagonisti Gianfranco Matteoli e il panzer tedesco Lothar Mattheaus porta al raddoppio del cannoniere nerazzurro, Serena, che di testa spegne i sogni di gloria abruzzesi. Partita ai titoli di coda? tutt'altro. Inizia un'altra partita e va in scena il festival dell'errore: Zenga para un rigore a Gasperini (attuale tecnico dell'Atalanta), poco dopo è l'estremo difensore pescarese Gatta a neutralizzare il tiro dagli undici metri dell'onnipresente Serena.

L'Inter poi abbassa pericolosamente la guardia: Bremhe esce dal campo per un fastidio muscolare, Mattheaus ha difficoltà di respirazione dovute ad un colpo ricevuto al costato. Il Pescara ci crede e fa bene: Rocco Pagano su tap-in riapre i giochi ma è tardi. Il tricolore è sempre più vicino.

Autore Frakodro1992
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube SerieAclassics. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Watch
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!